Berillo: Acquamarina, Morganite e Eliodoro

Infographic on beryl by Maria Cristina Caggiani
 

Acquamarina

L’acquamarina è una delle varietà del Berillo ed è così chiamata per il suo caratteristico colore come l’acqua del mare, dato dalla presenza di tracce di ferro. Varie concentrazioni di ferro danno luogo a una meravigliosa gamma di delicate tonalità pastello fino al blu più profondo. 

Cristalli grezzi di Acquamarina.
(Fonte foto: www.camminidiluce.net).
Acquamarina tagliata.
(Fonte foto: gemstone.altervista.org).

 

Il valore commerciale delle acquemarine non è elevato come quello degli smeraldi sebbene si parli di pietre preziose bellissime e ricercate. Le acquamarine più preziose sono le Maxaxite di un colore blu intenso dovuto alla presenza di boro nella composizione chimica. Il nome Maxaxite deriva dal giacimento di Maxaxa, nella regione di Minas Gerais.

Le più belle acquamarine provengono dall’alterazione di graniti a grana grossa, come i graniti di Murzinka negli Urali, ma altri importanti giacimenti di trovano nelle zone brasiliane di Minas Gerais e nella regione del Baikal in Siberia.

Nel 1910 è stata trovata in Brasile un’acquamarina purissima di dimensione sbalorditive: misurava mezzo metro di lunghezza e pesava 10.5 Kge fu venduta per 25.000 dollari. Attualmente la più grande acquamarina tagliata del mondo è chiamata "Dom Pedro" dal nome dei primi due imperatori del Brasile (Dom Pedro I e II), pesa 10363 carati e fu tagliato nel 1992 dal maestro Bernd Munsteiner e ora si trova al Smithsonian Institution di Washington e pesa ben 1.000 carati. 

L´aura delicata dell'Acquamarina è leggendaria: secondo un´antica tradizione questa gemma avrebbe calmato le ire del dio del mare, Poseidone (Nettuno per gli antichi romani). Era usanza, infatti, che i marinai lanciassero amuleti di Acquamarina in mare durante le tempeste per rabbonirsi il dio del mare e per evitare che la sua irritabilità provocasse terremoti e naufragi. L'Acquamarina, pietra di nascita del mese di marzo, avrebbe non a caso un influsso positivo sulla perspicacia e sulla saggezza.

Dom Pedro. La più grande acquamarina tagliata.
(Fonte foto: whotalking.com). 

Morganite

Oltre lo smeraldo e l’acquamarina, la morganite è sicuramente un altro minerale conosciuto del gruppo del Berillo. La morganite ha delle belle tonalità rosa, magnolia e pesca dovute a tracce di manganese e cesio. Il colore aumenta all’aumentare di quest’ultimo elemento.

Morganite grezza.
(Fonte foto: www.johnbetts-fineminerals.com).
Morganite tagliata.
(Fonte foto: 
www.everettjewelers.com).

 

Anche se questa gemma si è formata milioni di anni fa, è stata scoperta solo recentemente, nel 1911, in Madagascar e inizialmente fu chiamata “Berillo Rosa”, finché non fu ribattezzata “Morganite” dal famoso gemmologo George Frederick Kunz, che le attribuì questo nome in onore del suo benefattore, il banchiere e filantropo newyorkese John Pierpont Morgan.

Oggi, i principali giacimenti di questa gemma si trovano principalmente in Brasile, Madagascar, Afghanistan e California. Le morganiti della California sono di una colorazione meno intensa di quelle del Madagascar.

Data la sua recente scoperta, non ci sono miti o tradizioni sulla Morganite. Viste le varie tonalità di rosa, si dice che esiste una tonalità per ogni tipo di colore della pelle. Inoltre il suo colore irradia una sensazione di relax e benessere, per questo viene spesso usata per curare problemi di stress.

Eliodoro

Eliodoro è la varietà gialla o dorata della famiglia del Berillo. Il suo nome deriva dal greco e significa dono del sole dovuto al suo colore che può variare da un giallo limone ad un ricco  ed affascinante giallo oro, a volte con sfumature brune o verdastre.Il colore è dovuto a piccole quantità di ferro ossidato. Può contenere tracce di uranio, rendendolo leggermente radioattivo. 

Cristalli grezzi di Eliodoro.
(Fonte foto: imgkid.com).

Eliodoro tagliato.
(Fonte foto: www.etsy.com).

L’eliodoro è stato scoperto in Namibia nel 1910 in una pegmatite dove era presente anche acquamarina. Il più grande eliodoro sfaccettato di 2,054 carati è in mostra presso lo Smithsonian di Washington. L’eliodoro si trova nelle miniere di Minas Gerais e Goias in Brasile; Ucraina in Russia; e anche in Connecticut e Maine. Non è molto utilizzato in gioielleria perché manca di brillantezza e fuoco. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Specialist News

The terra-cotta army

L'ESERCITO DI TERRACOTTA (ITA)

“Victorious warriors
win first
and then go to war,
while defeated warriors
go to war first
and then seek to win”

Sun Zu

L'esercito di terracotta
 
 
“I guerrieri vittoriosi
prima vincono
e poi vanno in guerra,
mentre i guerrieri sconfitti
prima vanno in guerra
e poi cercano di vincere”

Sun Zu