minerali da alterazione di rocce superficiali

Le rocce superficiali sono sottoposte a fenomeni di degradazione (weathering) a seguito dell’azione degli agenti atmosferici. Il fenomeno di degradazione è sia di tipo meccanico che di tipo chimico.

Il primo consiste nella disintegrazione fisica della roccia, mentre il secondo avviene attraverso l'aggressione chimica e ha come risultato la formazione di nuovi minerali, piu’ stabili nelle nuove condizioni. Principale agente che interviene nella decomposizione chimica della roccia è l'acqua, che provoca dissoluzione, idratazione e idrolisi. All’azione dell’acqua si aggiungono l'ossidazione, l'azione dell'anidride carbonica, delle radici delle piante, dei batteri.

Qualunque minerale appartenente a una qualsiasi roccia preesistente può essere alterato chimicamente. Ma il processo di alterazione è selettivo, cioe’ i minerali meno stabili vanno incontro a una maggiore e veloce alterazione rispetto a quelli stabili. Un minerale è tanto meno stabile, quindi più alterabile, quanto più le condizioni superficiali sono diverse da quelle in cui esso si è formato. Per esempio il quarzo è molto stabile e quindi difficilmente degradabile, mentre l’olivina e’ facilmente alterabile.

Tipici minerali formati in seguito a alterazione di rocce preesistenti sono i minerali argillosi, idrossidi e ossidi di ferro (es. limonite, ematite).

Limonite (fonte: www.wikimedia.org)

concrezioni di ematite e calcite in sezione sottile; lato lungo 2mm (fonte: www.alexstrekeisen.it)

 

Specialist News

The terra-cotta army

L'ESERCITO DI TERRACOTTA (ITA)

“Victorious warriors
win first
and then go to war,
while defeated warriors
go to war first
and then seek to win”

Sun Zu

L'esercito di terracotta
 
 
“I guerrieri vittoriosi
prima vincono
e poi vanno in guerra,
mentre i guerrieri sconfitti
prima vanno in guerra
e poi cercano di vincere”

Sun Zu